8 Febbraio 2024
9:00

10 consigli per viaggiare in aereo con bambini piccoli

Dall'abbigliamento comodo agli snack, e passando per il movimento durante il volo, viaggiare in aereo con i bambini non deve essere caotico e l'idea del volo (più o meno lungo) non deve per forza scoraggiare.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Wamily
A cura di Sara Polotti
11 condivisioni
10 consigli per viaggiare in aereo con bambini piccoli
viaggiare aereo bambini

Viaggiare in aereo con bambini piccoli – magari proprio durante il battesimo dell'aria – può spaventare, così come può spaventare viaggiare in aereo durante la gravidanza. Ma mettendo in pratica alcuni consigli lo spostamento può essere decisamente meno stressante. Per esempio, si possono pianificare le pause e gli snack e optare per un abbigliamento particolarmente comodo. Ma si può anche pensare agli altri passeggeri, fornendo loro dei tappi per le orecchie in modo da mostrare premura e iniziare il viaggio con il piede giusto.

Questi e altri suggerimenti renderanno il viaggio in aereo con bambini piccoli più piacevole e godibile.

La pianificazione

Per quanto possa sembrare scontato dirlo, la pianificazione è metà del lavoro. Prima del viaggio è bene pianificare ogni dettaglio con attenzione, acquistando i biglietti in anticipo in modo da scegliere posti vicini ai bagni. Se il volo prevede pasti in aereo, è possibile anche richiedere pasti speciali, se necessario, e la culla (per i bimbi molto piccoli).

Prima di tutto, comunque, è opportuno verifica le politiche della compagnia aerea per i viaggi con bambini, assicurandosi di avere tutta la documentazione necessaria.

L'orario strategico

Sempre a proposito di pianificazione, in fase di prenotazione è possibile sfruttare un piccolo trucco: optare per un volo che si concili con i naturali cicli di sonno dei bambini, che possono così riposare proprio in volo.

L'abbigliamento

Strati: ecco la parola d'ordine quando si tratta di abbigliamento in aereo, anche con i bambini. Sia che si viaggi in inverno sia che si voli in estate, va considerato che l'aereo ha spesso l'aria condizionata accesa. Si possono quindi sfruttare gli strati ("a cipolla") per non avere freddo né caldo, vestendosi o svestendosi all'occorrenza. Una bella tuta morbida sarà la base di questo abbigliamento a strati.

I pacchetti sorpresa

Un'idea diversa dal solito per tenere alto il morale dei bambini anche nei momenti di particolare stanchezza sono dei pacchetti sorpresa contenenti giocattoli, libri da colorare, adesivi e altri oggetti divertenti. Cattureranno l'attenzione del bambino durante il volo, soprattutto in quegli attimi in cui la stanchezza rende più inquieti e irrequieti.

Gli snack

Così come le attività ludiche, anche gli snack possono rendere il viaggio in aereo più semplice. Non solo perché permettono di risparmiare (le merendine acquistate in volo costano sempre molto), ma anche perché spezzano le lunghe ore di volo concedendo a tutti una pausa piacevole.

La pressione

Il cambio di altitudine tappa le orecchie, in molti casi. Anche i bambini ne soffrono. Fare masticare loro qualcosa durante il decollo oppure dare il ciuccio ai più piccoli aiuta a prevenire questo fastidio.

I tappi

I tappi sono utili ai genitori, ma soprattutto agli altri passeggeri, che magari vogliono riposare durante il volo. Lo stress dato dal pensiero di disturbarli (si tratta pur sempre di uno spazio ristretto in cui si è costretti a stare vicini, con i bimbi che potrebbero piangere da un momento all'altro) può essere pesante per le mamme e i papà. Offrendo loro dei tappi per orecchie e uno snack si mostrerà fin da subito la volontà di venirsi incontro, rendendo l'atmosfera più leggera.

I device digitali

In alcuni casi la tecnologia può venire davvero in aiuto, anche a quei genitori che tendenzialmente preferiscono evitare di dare in mano ai bambini degli strumenti digitali. Essendo il viaggio in aereo un'eccezione, rispetto alla vita quotidiana, con buonsenso si può considerare l'opzione di portare con sé dispositivi digitali con app e giochi appropriati per l'età del bambino, audiolibri o musica. Basta, anche in questo caso, assicurarsi di avere auricolari per evitare di disturbare gli altri passeggeri.

Il personale di bordo

Quando si è in volo con un bambino, non bisogna esitare a chiedere aiuto al personale di bordo nel momento del bisogno. Hostess e steward possono essere in grado di fornire assistenza aggiuntiva o risorse per rendere il viaggio più agevole e gradevole.

Il movimento

Infine, anche se verrebbe naturale stare seduti al proprio posto, è importantissimo muoversi e sgranchirsi le gambe, sia nel caso di genitori con neonati (che possono essere portati a fare una breve passeggiata in corridoio, se svegli), sia per quanto riguarda i bambini, a cui dovrebbe essere data la possibilità di alzarsi e muoversi regolarmente, supervisionati dai genitori in modo che non si facciano del male in un ambiente ristretto come quello dell'aeromobile.

Sfondo autopromo
Famiglia significa NOI
api url views