12 Febbraio 2024
11:00

Vacanze preadottive: cosa sono e perché sono importanti?

Le vacanze preadottive sono un'importante occasione per far vivere ai bambini un'esperienza in famiglia, ma soprattutto permettono di creare un legame di affetto velocizzando i tempi burocratici delle adozioni internazionali.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Wamily
45 condivisioni
Vacanze preadottive: cosa sono e perché sono importanti?
adozione internazionale

Le vacanze preadottive sono opportunità per molti bambini e anche molte famiglie di finalizzare un’adozione, in un modo più dolce e per certi versi più veloce. Questo sistema è da anni attivo negli Stati Uniti, in Germania e anche in Francia, per l’adozione di minori della Colombia e, presto, potrebbe diventare comune anche in Italia.

Cosa sono le vacanze preadottive

Le vacanze preadottive sono una strategia di inclusione familiare e sociale in cui bambini e adolescenti vengono accolti nelle case di famiglie residenti all'estero per un periodo da due a quattro settimane. Durante questo periodo, ci si aspetta che il bambino e l'adolescente condividano l'esperienza di vita in famiglia, imparando a conoscersi, ma anche stabilendo un rapporto di affetto. Al termine della vacanza, è possibile che il rapporto si sia così rafforzato, da permettere ad entrambe le parti di continuare una relazione permanente a distanza, ma anche velocizzando la procedura di adozione, in quanto il periodo di affidamento è già stato effettuato.

É una modalità che dovrebbe preservare il bambino dalla delusione del rifiuto. La CAI e l’ICBF (Autorità centrale colombiana) stanno pensando a una variante delle vacanze preadottive (chiamata Modalidad Campamento) che possa essere utilizzata in un futuro anche in Italia. In che cosa consiste? Di solito è il bambino che si reca ospite di una famiglia, con questa nuova versione, invece, sono i potenziali genitori a raggiungere il bimbo ne Paese di origine per circa un mese. Se durante questo soggiorno tra la famiglia e il ragazzino nasce un rapporto di fiducia, affetto e intesa, potrà essere avviato l’iter di adozione.

L’esperienza della Colombia

vacanze preadottive

Come anticipato, il primo paese ad avere un progetto di  “vacanze preadottive” o, come dicono in loco, “vacaciones en el extranjero”, è la Colombia. Proprio qui ci sono più di 4.000 bambine, bambini e adolescenti in stato di adottabilità. Tantissimi sono minori con bisogni speciali, ovvero con più di 10 anni e appartenenti a gruppi di fratelli o in condizioni di salute particolarmente complesse. Per trovare una soluzione l’Icbf (Autorità centrale colombiana) ha elaborato diverse strategie: una di queste riguarda proprio le vacanze preadottive, iniziate nel 2004, che ha aperto la strada all’adozione a tanti bambini. Quest’occasione è possibile solo con gli Usa, ma grazie al Cai (autorità centrale italiana) potrebbe aprirsi anche per l’Italia.

I vantaggi delle vacanze preadottive

I vantaggi delle vacanze preadottive sono numerosi. Servono a:

  • creare un legame di affetto tra il bambino e la famiglia
  • aiutare il bambino a prepararsi a una cultura nuova
  • mantenere una relazione a distanza finché non è stata finalizzata l’adozione
  • velocizzare i tempi di adozione
  • superare il periodo di affidamento senza stress per il bambino

Le vacanze preadottive non sono organizzate a scatola chiusa. I minori prima del viaggio vengono formati: ricevono nozioni sulla lingua e sulla cultura del Paese di destinazione, fanno anche esercitazioni per affrontare il viaggio ed eventuali disagi di ansia. Anche le famiglie vengono preparate per stare con il bambino e spesso ci sono delle attività pianificate, per aiutare il nascere della relazione.

Sfondo autopromo
Famiglia significa NOI
api url views