26 Gennaio 2024
10:00

Come misurare l’altezza del bambino

Per misurare la statura dei bambi, meglio rivolgersi al pediatra: usa strumenti come l'infantometro, lo statimetro o lo stadiometro. A casa possiamo usare un metro da sarta o da muratore o un righello.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Wamily
6 condivisioni
Come misurare l’altezza del bambino
Come misurare l'altezza del bambino

Misurare l'altezza o la lunghezza del bambino è uno dei modi che abbiamo per capire se sta crescendo bene. Esistono, infatti, dei percentili di crescita che fanno riferimento a peso e altezza di neonati e bambini, da consultare sempre con il pediatra. Per poter capire quanto è alto (o lungo, in caso di neonati) nostro figlio, esistono diverse modalità e diversi strumenti che possiamo utilizzare. Metodi che si possono scegliere sia in base all'età del piccolo, sia alla posizione che assume o al livello di collaborazione che ha durante la misurazione.

Per i genitori diventa anche un modo per ricordare quanto sono cresciuti i figli, provando un po' di nostalgia di fronte alle tacche segnate nel muro, da quando hanno iniziato a stare in piedi, o nei riferimenti sistemati sui metri di crescita che di solito fanno parte della lista dei regali per la nascita.

La differenza tra lunghezza e altezza

Per sapere quanto misura un neonato o un bambino, ci sono due misure da prendere così da individuare la giusta statura: la lunghezza e l'altezza. La prima fa riferimento alla distanza tra la testa e i piedi di un bambino che è sdraiato ed è il metodo ideale da usare, ad esempio, per i neonati, che non possono stare in piedi. Invece, misurare l'altezza significa misura la distanza tra testa e piedi di un bambino che si trova, appunto, in piedi, con i piedi appoggiati su una superficie dura e liscia.

Gli strumenti per misurare l’altezza del bambino

Per misurare la statura di un bambino, a seconda se sia necessario individuarne la lunghezza o l'altezza, ci sono diversi strumenti che si possono usare, da scegliere anche in base a età e taglia del bimbo. Esistono strumentazioni ad uso esclusivo di pediatri e medici, i più sicuri per garantire l'esatta misurazione, mentre altri sono più ad uso casalingo, giusto per verificare la crescita in altezza o in lunghezza dei nostri figli. Ovviamente, per una misura accurata, meglio recarsi presso l'ambulatorio pediatrico, così da valutare anche insieme la tabella dei percentili.

Tra gli strumenti, professionali e casalinghi, che possiamo usare per misurare la statura di neonati e bambini, eccone alcuni molto sfruttati:

  • Infantometro, uno strumento usato dal pediatra che è formato da un'asta graduata in centimetri, che si può poggiare su un piano rigido orizzontale, da un poggiatesta fisso e da un poggiapiedi scorrevole. Si usa principalmente nello studio del pediatra ed è comodo sia per misurare la lunghezza del neonato, sdraiato sul lettino, sia l'altezza del bambino con più di 24 mesi, in piedi appoggiato alla sbarra. Si posiziona il poggiatesta sul vertice della testa del neonato o del bimbo e poi si allunga il poggiapiedi fino ad arrivare alla pianta del piede.
  • Statimetro, uno strumento per misurare in particolare la lunghezza dei neonati. Lo strumento è sempre fissato a parete presso gli ambulatori dei medici pediatri: è molto simile all'infantometro, con due barre parallele al pavimento e un verticale, per misurare l'altezza da posizione eretta. Il bambino va messo con i piedi uniti e le punte leggermente divaricate: nuca, scapole, natiche e talloni devono aderire allo statimetro e la testa deve essere allineata.  In questo caso a muoversi è il cursore in alto.
  • Stadiometro, uno strumento utile per misurare le persone di ogni età: il dispositivo misura dai piedi alla testa con un'accuratezza in credibile. Lo stadiometro di “Harpenden” è un misuratore di altezza con lettura digitale su un contatore. Ci sono modelli per neonati, bambini e adulti e il funzionamento è il medesimo: è esente da errori di lettura. La struttura è in alluminio e rigida, con cursore mobile su cuscinetti a sfere: si può fissare alla parete o a un tavolo e si posiziona il neonato sdraiato tra le due placche o il bambino in piedi tra le stesse, facendole scorrere comodamente.
  • Bilancia con altimetro, uno strumento per misurare il peso e anche l'altezza di una persona: di solito viene usato dai nutrizionisti. Sempre negli studi pediatrici esistono delle bilance con aste millimetrate, che pesano il bimbo e misurano la sua statura. Non sono molto accurate ed è meglio prediligere altri strumenti.
  • Metro da sarta o metro da muratore, il primo morbido e il secondo rigido, per poter misurare, contro una parete di casa, i bambini che riescono a stare in posizione eretta (ma possiamo usarli anche per misurare neonati sdraiati). Basta posizionare il punto zero sulla testa, chiedendo a qualcuno di tenerlo fermo, per poi "srotolare" il metro fino al tallone e individuare così l'altezza.
  • Righello, una riga abbastanza lunga, per chi non ha altri strumenti per la misurazione casalinga dell'altezza o della lunghezza. Si possono usare anche più righe insieme (di solito quelle più lunghe che abbiamo in casa arrivano a 50 centimetri), ma si tratta sempre di una misurazione approssimativa e mai perfetta. Bata far appoggiare i bambini a un muro e posizionare la riga al vertice della testa, per farlo corrispondere con lo 0 sulla riga millimetrata. Andando giù con lo sguardo vediamo se 50 cm bastano, altrimenti segniamo sul muro il punto dove siamo arrivati, posizioniamo lì lo 0 della riga e poi facciamo la somma.
misurare l'altezza

I metodi per misurare l’altezza del bambino

Come abbiamo sottolineato in precedenza, per misurare la statura del bambino possiamo sfruttare la misura della lunghezza e quella dell'altezza. La lunghezza si misura, solitamente quando i bambini non sono ancora in grado di stare in posizione eretta, fino ai 24 mesi circa. Mentre in seguito, si misura l'altezza, perché i bambini sono in grado di stare fermi in piedi, con la schiena dritta appoggiata a una superficie dura (il muro o una porta).  Per una corretta misurazione, è bene individuare bene la distanza tra il vertice della testa e la pianta del piede.

Neonati e bimbi vanno sempre misurati scalzi ed è importante che la pianta dei piedi sia appoggiata su una superficie rigida, così come schiena e testa, con gambe estese e braccia lungo i fianchi.

Misurare la lunghezza del neonato

Il neonato va misurato in posizione sdraiata e supina, su un piano d'appoggio orizzontale che può essere il lettino del pediatra o il suo lettino a casa. Per misurare la lunghezza del neonato con l'infantometro, ecco come procedere:

  • sdraiare il neonato in posizione supina
  • appoggiare il vertice della testa al poggiatesta fisso e il poggiapiedi scorrevole deve essere manovrato fino a raggiungere i talloni
  • le gambe del neonato devono essere perfettamente estese
  • sull'asta graduata si potrà leggere la lunghezza del bebè

Seguendo le stesse istruzioni, possiamo misurare la lunghezza del neonato anche a casa, mettendolo sdraiato sul tavolo della cucina o sul nostro letto e usando un normale metro da sarta o da muratore. Ovviamente la misurazione sarà meno accurata e attendibile.

Misurare l’altezza del bambino

Per i bambini con più di due anni, nell'ambulatorio del pediatra, si usano comunque strumentazioni specifiche, come lo stadiometro fisso o portatile. Per misurare l'altezza, ecco come procedere:

  • chiediamo al bambino di rilassarsi e di respirare profondamente
  • quando finisce di inspirare, il medico fa scorrere l'asta per arrivare fino al vertice del capo
  • si fa una piccola pressione verso l'alto sui processi mastoidei, al fine di mantenere in distensione la colonna
  • poi si va a controllare il punto raggiunto dalla parte mobile: quella è la statura del bimbo

Se vogliamo optare per la misurazione casalinga, possiamo semplicemente mettere il bambino appoggiato a una parete senza battiscopa. Mettiamo un metro allineato al pavimento e iniziamo a misurare dai piedi alla testa. Per misurare bene il vertice del capo, possiamo appoggiare una squadra ad angolo retto.

Fonti mediche
Le informazioni fornite su www.wamily.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.
Sfondo autopromo
Famiglia significa NOI
api url views